Incidente aereo Carpatair a Fiumicino: al processo penale sarà Alitalia a risarcire i danni ai passeggeri

alitalia_carpatairIncidente aereo Carpatair – Alitalia a Fiumicino, fissata l’udienza preliminare. Al via le costituzioni di parte civile per richiedere il risarcimento dei danni.

La procura della Repubblica di Civitavecchia ha chiesto il rinvio a giudizio del pilota nel procedimento penale relativo all’incidente aereo avvenuto a Fiumicino la sera del 2 febbraio 2013, quando un Atr72 della compagnia rumena Carpatair, alla quale Alitalia aveva appaltato la tratta del volo Pisa-Roma, finì fuori pista. Il volo era partito da Pisa alle 19,15 diretto nella Capitale. Numerose furono le persone coinvolte e ferite nell’incidente.

Il pilota del veicolo, il romeno Luca Ciacoi, 60 anni, unico imputato nel procedimento, risponderà delle accuse di disastro colposo e lesioni colpose plurime, in quanto avrebbe tenuto, in fase di atterraggio, una velocità superiore del 12 per cento a quella prevista, e non avrebbe ridotto “l’inclinazione della traiettoria di discesa, non seguendo la manovra di flare”. Il velivolo sarebbe così atterrato con il solo carrello anteriore, che dopo aver sobbalzato due volte in terra, si piegò rompendosi e l’aereo finì fuori pista sull’erba; nessuna incidenza avrebbe avuto quindi il vento nè, apparentemente, il fenomeno di windshear, che la compagnia rumena ed Alitalia avevano avanzato come prima ipotesi dell’incidente all’aereo il 02.02.2013.

Alitalia, sotto la cui insegna viaggiava il velivolo, oltre alla compagnia operatrice Carpatair, saranno entrambe chiamate, dai passeggeri che si costituiranno come parte civile nel processo penale, a rispondere dei danni nella qualità di responsabili civili.

L’udienza preliminare, entro il quale ci si potrà costituire parte civile, è stata fissata dal GUP di Civitavecchia al 23 settembre 2015

img_6576CHI SIAMO: siamo un gruppo di avvocati, esperti in Ship & mass disaster, come pool “Giustizia per la Concordia” siamo stati leader tra le parti civili nel processo per il naufragio della Costa Concordia, che ancora ci vede impegnati in difesa di un gruppo di circa cento passeggeri nelle udienze del processo penale contro Francesco Schettino, e nel processo per il naufragio del Norman Atlantic, siamo costituiti come parti civili o protagonisti di primo piano nelle fasi di indagini nei maggiori processi penali italiani che coinvolgano interessi diffusi per vittime di danni alla persona (giustizia per vittime amianto) o per danno finanziario di massa (giustizia per vittime crack fondiaria-sai), come in molte altre iniziative processuali a tutela delle vittime di mass disaster e danni seriali.

COSA VI FORNIAMO: il nostro pool legale vi offre assistenza legale e personale a 360 gradi non solo per ottenere il massimo risarcimento, attraverso il nostro team di avvocati esperti con studi legali presenti praticamente su tutta Italia, ma abbiamo anche fornito e stiamo fornendo a sempre più passeggeri informazioni, assistenza di prima necessità, garantendovi la possibilità di avvalervi, per la relazione medico-legale finale, della consulenza del Prof. Giovanni De Girolamo, ovverosia il massimo esperto di Post Traumatic Stress Disorder in Italia, già nostro consulente nel processo Costa Concordia e per conto del Ministero in eventi catastrofici quali Chernobyl, e che potrà fornire ed esaminare le conseguenze psicologiche in conseguenza alla vostra partecipazione ad una esperienza fortemente traumatica come un incidente aereo, onde relazionare in modo efficace e mirato per essere risarciti nella giusta misura.

QUANTO VI COSTA: operiamo in modo molto chiaro e nella assoluta trasparenza, non è richiesto alcun versamento e portiamo a termine l’incarico senza anticipazioni e con zero spese a carico dei nostri clienti, l’unica spesa che resta a vostro carico è quella per le certificazioni e relazioni mediche; ovviamente i nostri avvocati non lavorano gratis; il sistema di pagamento previsto è quello del patto di quota lite, ovverosia dell’avvocato a percentuale su quello che riusciremo ad ottenere come risarcimento dei danni in vostro favore. E’ certamente, in questo caso, un accordo e meccanismo virtuoso e vantaggioso per le vittime dell’incidente, poiché, senza dover anticipare alcuna spesa o rischiare di dover pagare migliaia di euro in parcelle per le spese legali, i nostri avvocati a percentuale avranno tutto l’interesse ad ottenere in vostro favore il massimo risultato nel minor tempo possibile. L’assistenza del ns. pool copre interamente con questo accordo sia la fase stragiudiziale (lettere e intimazioni risarcitorie, trattative, incontri, transazioni etc.) che tutte le azioni penali che stiamo promuovendo ed intendiamo promuovere per conto di tutti i nostri clienti (denunce-querele, costituzione di parte civile, chiamata a garanzia del responsabile civile, richiesta di sequestro etc. etc.)

contratto_onlineTutta la procedura di trasmissione dei documenti e di aggiornamento avverrà prevalentemente ONLINE attraverso il ns sito, senza necessità di recarsi fisicamente presso il ns. Ufficio, ovvero tramite email e video-collegamenti web, oppure fissando un tradizionale appuntamento telefonico o di persona presso uno dei nostri uffici, praticamente in tutta Italia.

CONTATTATECI GRATUITAMENTE PER UNA PRIMA CONSULENZA

Rispondi